giocare nella Natura

a coppie di sestigia schiena contro schiena meditazione albero


la BIODIVERSITÀ
occorrente: quaderno e penna o matita
fase1: a coppie fare una lista di quello che abbiamo sentito, visto, toccato, odorato anche nel tempo libero
fase2: creiamo ognuno un disegno di quello che c’è in Natura, anche quello che non vediamo adesso in questo momento, anche il sottosuolo o animali notturni
fase3: discutiamo di come l’essere umano si pone nei confronti di questa Natura, e di come NOI ci sentiamo nella Natura

– – – – dal libro “Giocare con l’Ambiente” pag 121
“In un prato si lancia un gioco di osservazione dei fiori, riproducendo la loro sagoma su di un foglio con l’ombra disegnata dal sole e colorando poi il disegno con i petali, l’erba, la terra, eccetera. Ad ogni L/C viene fatto scegliere poi un fiore la cui corolla sia decisamente orientata verso il sole.
I L/C vengono quindi invitati a sedersi alle spalle del fiore, imitandolo nell’orientamento alla luce, tenendo gli occhi chiusi, cercando di ascoltare e sentire i raggi del sole.”

Trova il tuo albero!
Un bambino con gli occhi bendati viene condotto a un albero facendo qualche deviazione dal percorso lineare. Ora il bambino deve toccare, annusare, sentire, abbracciare l’albero e cercare di memorizzare tutte le caratteristiche. Dopodiché viene riportato al punto di partenza e, una volta sbendato, deve ritrovare il “suo” albero.

Memory / KIM
Nascondi sotto un telo degli oggetti trovati nel bosco: foglie, noci, fiori, rami, sassi, muschio… Solleva il telo. I bambini hanno ora un minuto di tempo per osservare gli oggetti. Poi in coppia devono andare a cercare le stesse cose nei dintorni. La prima coppia di bambini che trova tutti gli oggetti vince. Consiglio: conserva i materiali del bosco per realizzare simpatici lavoretti creativi.

DISEGNARE CON LA NATURA
Con gli elementi naturali i bambini possono creare volti o altre figure immaginarie. Pinterest: thecrafttrain.com

PANNELLI DI FIORI
Tagliate delle vecchie scatole di cartone, sistemate i fiori e avvolgeteli nella pellicola trasparente da cucina. Ed ecco dei bellissimi quadretti. Pinterest: krokotak.com

I quadri nella natura / Scattiamo una foto ?
Cercare un angolo nel bosco interessante e delimitarne i confini oltre i quali i bambini non possono andare.
Individualmente, ricercare un’inquadratura interessante con il mirino come se fosse una macchina fotografica. Se è possibile conficcare il bastone con il mirino nel terreno. Nel caso l’inquadratura fosse verso l’alto o il basso, quando i compagni passano a visitare le opere, l’autore lo tiene.
dare un titolo all’opera scrivendola su un cartoncino.
Tutti visiteranno la mostra. A turno ognuno presenta la propria opera.
L’opera può essere anche fotografata
Osservazioni
Questa attività può essere uno spunto per ulteriori approfondimenti. Le inquadrature fotografate possono essere esposte e partendo da queste immagini si possono creare disegni, storie ecc

Costruzione mirini
Al centro di un cartoncino bianco un po’ grosso, disegnare un rettangolo proporzionato al foglio di cm 3,7 circa x cm 4,8 circa. Ritagliare questo rettangolino con la taglierina.
Fissare il cartoncino su bastoni con uno scotch un po’ grosso.(Possono essere utilizzati i bastoni in bamboo che si utilizzano per il giardinaggio)  cemea.ch